www.lecinqueisole.it - I tremitesi
La storia delle Tremiti, raccontata nei testi del prof. Pio Fumo News dalle isole Tremiti. Come arrivare - orari traghetti, porti d'imbarco. Da non perdere - visita su San Nicola, giri dell'isola, noleggio gommoni, acqua taxi per le cale più belle. Informazioni su hotel, alberghi, camere e bed & breakfast alle isole Tremiti. Ristoranti, pizzerie, cucina tipica. Informazioni, link e numeri utili. home
Le prime famiglie
Regolamentazione della riserva marina delle Tremiti Archivio del foglio informativo "Notizie dall'Arcipelago". Mappa delle Isole Tremiti Previsioni meteo della settimana Musica, pittura, arte in genere, alle Isole Tremiti Galleria fotografica tremitese, inviaci le tue foto e verranno pubblicate.
   
  La formazione delle prime famiglie
   
 

Ricorre spesso il dileggio dei cronisti di radio, televisione e carta stampata sulla formazione dei nuclei familiari delle Isole Tremiti ai tempi dei Borboni. Secondo costoro, i tremitesi di oggi discenderebbero da galeotti e prostitute. E' questo, del resto, un fatto appetibile perchè fa notizia ma certo ai tremitesi non fa piacere.

A parte il fatto che nessun segno della popolazione tremitese di oggi lascia supporre che essi discendano da cosi turpe lignaggio, vi è un dato inconfutabile che dovrebbe San Nicola di Tremitifar riflettere prima di pronunciarsi in merito ad argomenti cosi delicati. I Tremitesi di oggi non sono dei sanguinari, non sono immorali nè si può dire che siano persone dedite al vizio ed al malcostume. Certe doti non si ereditano da chi non le possiede. Tra i deportati, che superarono le 600 unità, può darsi che vi fossero anche dei criminali. Ma di costoro non v'è traccia tra gli attuali discendenti dei coloni.

Ho fatto e sto facendo ricerche nei più qualificati archivi di Stato e Biblioteche. Nessun documento ufficiale riporta qualifiche ben determinate, specie per quel che riguarda le mogli dei primi coloni portati qui da Napoli e dintorni nel 1843. Quel che risulta in tutte l corrispondenze ufficiali dell'epoca è che oltre 500 coloni sbarcarono su queste isole tra il 1844 ed il 1845; che molti di essi giunsero qui con moglie e figli; che alcuni di essi sposarono ragazze minorenni, figlie di coloni, e quindi provenienti da famiglie già costituite, alcuni sposarono donne provenienti da paesi delle coste limitrofe, figlie di marinai e commercianti viventi in questa sede; altri sposarono donne provenienti da Napoli le cui qualifiche non sono enunciate in nessuna corrispondenza intercorsa tra gli uffici di Tremiti, San Severo, Foggia e Napoli. Risulta che fin dai primi tempi della costituzione della seconda colonia Borbonica fu istituito un Conservatorio-Scuola per alloggiarvi ragazze minorenni - figlie di coloni - le quali venivano dimesse solo in caso di matrimonio.

Comunque, a prescindere da qualsiasi considerazione di ordine morale sulle famiglie costituitesi all'inizio della colonia, è possibile procedere ad una indagine conoscitiva sulla effettiva etnia dell'attuale popolazione tremitese. Basterà formare un elenco dei cognomi delle persone che formarono la popolazione originaria, stralciare nel complesso i cognomi delle persone ancora esistenti nella popolazione attuale, stabilire le unioni matrimoniali originarie di queste ultime e si otterrà finalmente e definitivamente chi sono i tremitesi di oggi.

   
   
  Torna alla home
   
   
 
 
Nel lontano....
 
Testi di Gaetano Carducci
tutti gli articoli pubblicati sono tratti dal libro: "Le isole Tremiti, da colonia di confino a comune autonomo (1755-1964)
 
Gli abitanti della prima colonia (1792-1809)
 

La formazione delle prime famiglie

 
Le famiglie capostipite
 
Comincia il Regno d'Italia
 
La popolazione Tremitese ai tempi del Regno d'Italia
 
Relazione Elia (1880) - Affitto delle isole (1881)
 
La costituzione delle isole Tremiti in comune autonomo (1931-1932)
 
Verso nuovi orizzonti. L'amministrazione Avola (1948-1956)
 

Torna alla home-page

 
Associazione le cinque isole ---- Pubblicità ---- Archivio giornale ---- contattaci
 
www.lecinqueisole.it è il sito dell'associazione culturale "Le cinque isole"
 

Tutte i disegni sono dell'artista Nicola Di Pardo

© 2007 www.lecinqueisole.it - tutti i diritti sono riservati
 
Le Cinque Isole